SALONE DEL MOBILE 2019

aprile 2019

Un appartamento ideale, scandito da una successione di spazi in cui il rosso e il blu si rincorrono alternandosi in ciascuno degli ambienti. Tonalità tipiche di una casa vissuta, gli inediti rosso cupo Cherry e il blu notte Navy (due delle nuove lacche che vanno ad arricchire le varianti già in collezione), sono le tinte scelte per il nuovo stand Meridiani, in ricercato contrasto con le tonalità neutre o vivaci che hanno punteggiato gli allestimenti precedenti. Cromatismi netti, capaci di dialogare virtuosamente con il rovere Tobacco, impiegato in maniera significativa per conferire calore e intimità allo stand sotto forma di ampie pannellature e scenografiche quinte. A equilibrare una palette cromatica ulteriormente arricchita dai prodotti in allestimento e dalla presenza di tessuti chiari ancora a prevalenza di rosso e blu, lo stand è realizzato come un’elegante e rigorosa scatola neutra, il cui grigio intermedio ricorre su pareti, pavimenti e moquette.

L’idea sottesa alle novità 2019 firmate da Meridiani è quella dell’alternanza tra progetti volutamente ‘fuori serie’,
nati per sorprendere e connotati da una realizzazione complessa e virtuosistica - è il caso del tavolo da pranzo Zeno, la cui struttura si compone di un tubolare dall’ampio diametro capace di accogliere il piano, o del divano Norton Capitonnè, un blocco unico dalla lavorazione capitonné declinato in una complessa successione di volumi - e altri più immediatamente identificabili, come il tavolo da pranzo Hubert, il divano Joseph e la sua ‘diretta discendente’, la poltroncina Josephine e, ancora, la sedia tessile Isetta. A completare questa panoramica ad alto tasso creativo, da citare che il catalogo Meridiani si arricchisce anche di Verner, mobile contenitore che rappresenta il prosieguo ideale del modello Ruben, di tre collezioni di tessuti, di quattro nuovi colori di lacche, due finiture per gli specchi e un’inedita finitura metallo.

Design Andrea Parisio